Cosa vedere a Cosenza: itinerario a piedi nel centro storico

Cosenza Vecchia è la faccia storica della città di Cosenza, uno stretto abbraccio tra vicoli tortuosi e palazzi signorili, la parte antica che si riflette a quella moderna da cui è divisa dal fiume Crati che si bacia col Busento, quella lingua d’acqua col compito di narrare leggende e segnare il confine dell’anima vecchia con quella nuova della città.
È proprio nella confluenza dei due corsi d’acqua che si troverebbe il più grande tesoro andato perduto: quello di Alarico, Re dei Visigoti, morto e seppellito a Cosenza dopo il saccheggio di Roma.
Vi propongo un’itinerario alla scoperta della Cosenza Vecchia, tra le sue strette strade in cui all’improvviso vedi spuntare palazzi storici, botteghe e affreschi all’aperto.

Da non perdere: il Teatro Rendano, Corso Telesio e le sue botteghe, il Duomo, lo storico Gran Caffè Renzelli, la statua equestre di Alarico tra il Crati e il Busento.


Leggi l'articolo completo di Laura Cipolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *