Isola di Streymoy

L’isola di Streymoy è a più grande delle Faroe e sede della capitale, Torshavn. È consigliabile dedicare all’isola almeno due giorni pieni, di cui uno dedicato alla capitale. Il visitatore potrà camminare lungo le vie del piccolo centro e nella zona antica della capitale, dove troverà vecchie case di torba. L’isola ospita anche un piccolo villaggio di pescatori incastonato tra le montagne, affacciato su una splendida baia e una spiaggia di sabbia nera. Si tratta di Tjornuvik, il primo insediamento vichingo delle isole Faroe. Lungo la strada per raggiungere il villaggio il visitatore troverà Fossà, la cascata più alta delle isole. È consigliabile percorrere il sentiero che conduce in cima alla collina alle spalle del villaggio, per ammirarne il bellissimo panorama dall’alto. Lungo la spiaggia il visitatore troverà antichi resti vichinghi. Un altro luogo molto particolare dell’isole è il villaggio di Saksun, interamente costruito con case di torba e che affaccia su un fiordo. A Kirkjubøur il visitatore troverà le rovine di una chiesa mai finita e una fattoria di 900 anni.

Da non perdere: Tornshavn e la sua zona antica, Tjornuvik con la sua spiaggia nera, la cascata Fossà, il villaggio di Saksun, il villaggio di Vestmanna, il villaggio di Kirkjubøur.


Leggi l'articolo completo su Un Viaggio Infinite Emozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *