street art in Sicilia a mazara del vallo

Itinerario nella street art in Sicilia: un modo alternativo per esplorare l’isola

street art in Sicilia a mazara del vallo

La street art è la vera immagine del nostro tempo, una forma di comunicazione forte, una forma di denuncia e una forma di ricordo. I murales che colorano le città raccontano qualcosa, una storia, un pensiero, ma sanno parlare a gran voce, questo è lo stesso effetto che fa la street art in Sicilia.

La Sicilia è una terra meravigliosa, un fascino indescrivibile che sa conquistare i cuori delle persone, ma con questo itinerario non andremo a visitare i luoghi classici delle varie città, nessun monumento o chiesa, nessuna spiaggia, oggi ci infileremo nei vicoli e cammineremo con il naso all’insù, alla ricerca della street art più iconica della Sicilia.

Itinerario nella street art in Sicilia

Un itinerario diverso dal solito, per vedere le città sotto dei colori diversi, ecco cosa ci riserva la street art in Sicilia!

Mazara del Vallo

Partiamo da Porta Palermo e iniziamo a perderci tra le viuzze tortuose della Kasbah, la città vecchia, di forte impianto arabo, un tempo queste vie servivano a proteggersi dal sole e dal vento, ora qui sono nascosti veri tesori sui muri.

Aspettate la chiusura dei negozi e perdetevi tra queste vie, osservate le saracinesche, e scoprirete un mix di stili unici, dove le ceramiche siciliane si fondono con la street art.

street art in Sicilia a mazara del vallo
Foto di My Turn Around
street art in Sicilia a sciacca
Foto di My Turn Around

Sciacca

Anche a Sciacca la street art si fonde con l’arte delle ceramiche.

Qui però, partendo da via Licata, potete perdervi in un dedalo di stradine ricche di arte, opere che raccontano le leggende e storie antiche, di Sciacca e dei suoi pescatori.

Qui la street art non racconta solo delle storie ma vuole svolgere un ruolo ancora più importante, è usata per poter riqualificare il quartiere e dargli una nuova vita.  

Palermo

Dalle zone più frequentate del centro storico come la Vucciria, l’Albergheria, la Kalsa fino alle aree periferiche della città, la street art di Palermo è da guardare con il naso all’insù.

La street art ha trasformato Palermo in un grande museo a cielo aperto, l’arte copre pareti enormi di palazzi e lascia davvero senza parole.

Assolutamente da non perdere i murales giganti in via dello Spasimo, il Cesto con Doni di Basik, il ritratto di Falcone e Borsellino sul lungomare e la Santa Urbana raffigurata dagli artisti Rosk e Loste.

San Salvatore di Fitalia (Messina)

Un borgo dell’entroterra siciliano, in provincia di Messina. All’apparenza un classico borgo, ma in realtà qui grazie alla volontà di un assessore locale di rilanciare il territorio, ha preso vita una street art molto particolare.

L’artista Andrea Ravo Mattoni ha riprodotto la Cena di Emmaus e la Natività di Caravaggio sui muri del borgo, consacrando questo luogo alla street art.

Messina porto
Foto di Scorci di Mondo

Messina

Ci spostiamo poi proprio a Messina, dove la street art in Sicilia qui unisce la tradizione alla denuncia sociale. Proprio di quest’ultimo filone è l’opera Without Name di Nemo’s, una grande denuncia e dedica a tutti coloro che hanno perso la vita nel Mediterraneo e l’indifferenza delle persone al riguardo.

La varietà della street art in Sicilia è unica, in ogni città e paese troverete opere dalla bellezza incredibili e murales nati per riqualificare e rilanciare i quartieri, qui l’arte non è solo estetica, ma è impegno e partecipazione attiva dei cittadini, in Sicilia l’arte racconta la storia passata, le tradizioni e racconta la nostra contemporaneità. È un viaggio tra quotidiano e straordinario, e vi basterà cercarla aguzzando bene la vista, non ve ne pentirete, ve lo possiamo assicurare!

Non dimenticate di esplorare la mappa di Blogger Advisor per organizzare al meglio la vostra visita in Sicilia.