Cosa vedere a Lerici, il borgo marinaro dei poeti

Lerici è una cittadina molto caratteristica del Golfo dei Poeti in Provincia di La Spezia. Il suo territorio comprende oltre alla cittadina, molte frazioni e località tra cui le più importanti sono San Terenzo,Venere Azzurra, Fiascherino e Tellaro.

Questa località ha una tradizione balneare che risale ormai all’Ottocento, quando molti personaggi benestanti e di cultura europei decidevano di passarvi lunghi periodi di villeggiatura; la lunga esperienza dei lericini in fatto di accoglienza ha permesso a Lerici di diventare una delle mete preferite della Liguria. Inoltre, da molti anni, ottiene la Bandiera Blu per la pulizia delle spiagge e la qualità dei servizi offerti. Lerici risulta essere anche un ottimo punto di partenza per scoprire gli altri borghi del Golfo dei Poeti e le famosissime Cinque Terre

La storia della cittadina però ha un’origine molto più antica; infatti grazie alla posizione riparata, venne scelta precocemente dagli Etruschi e poi dai Romani come sede portuale. Nel Medioevo, di cui rimangono parecchie testimonianze nei monumenti e nello sviluppo urbano, subì varie dominazioni; prima quella pisana e poi quella di Genova sotto cui rimase fino all’annessione della Liguria al Regno di Sardegna nel 1815.

Dopo questa breve introduzione storica è arrivato il momento di scoprire cosa vedere a Lerici.

Da non perdere: Torre di San Rocco e il suo oratorio, la  Chiesa si San Francesco, la Ca’ Doria, la Ca’ Rugia, il Castello di Lerici, la Baia di Fiascherino.


Leggi l'articolo completo di La Scimmia Viaggiatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *