Cinque borghi della Calabria da visitare in autunno

Cinque borghi della Calabria da visitare in autunno

Cinque borghi della Calabria da visitare in autunno

Autunno significa una cosa, andare per borghi! In questo caso per i borghi della Calabria, tra natura e tradizioni, per scoprire cinque realtà calabresi tutte da esplorare tra settembre e ottobre.

Con l’aiuto dei nostri advisor, oggi esploreremo la nostra mappa virtuale per scoprire cinque borghi della Calabria, tutti perfetti da visitare con il clima autunnale, avvolti dai colori caldi del foliage.

Cinque borghi della Calabria da visitare in autunno

Pronti a partire alla scoperta di colori e profumi, di storia e tradizioni, un vero tuffo negli usi e costumi della Calabria.

Cerchiara di Calabria

Posizionato sulla fertile Piana di Sibari, questo borgo viene chiamato anche “il paese del pane” per l’ottima qualità del prodotto dato dalle farine locali e dall’uso di un lievito madre tramandato di generazione in generazione.

Dopo aver assaggiato il pane, non dimenticate di fare un giro per i vicoli di Cerchiara di Calabria e conservate un pochino di tempo anche per i suoi dintorni! Dal Santuario della Madonna delle Armi alla Grotta delle Ninfe fino all’Abisso del Bifurto, sapranno incantarvi!

Civita

Benvenuti in uno dei borghi inseriti nel circuito de I Borghi Più Belli d’Italia.

Il borgo di Civita sorge tra le possenti pareti rocciose a strapiombo e le cime del Parco Nazionale del Pollino. Da qui potete godervi una vista mozzafiato sulle Gole del Raganello fino alla Piana di Sibari e al Mar Ionio.

Oltre allo spettacolo delle gole, non potete perdervi la visita al Ponte del Diavolo, alle Case Kodra che prendono il nome da un famoso artista albanese, il Museo etnico della cultura arbëresh e potete anche conoscere da vicino i rapaci presso “I Setteventi del Pollino”.

Gerace

Una località dalla grande storia, una vera oasi nella Calabria. Gerace domina la Costa dei Gelsomini, posta su una rupe a forma di altopiano alta oltre quattrocento metri.

Questo borgo è diviso in tre parti: il Borghetto, il Borgo Maggiore e la Città Alta, ed è proprio nella Città Alta che si nascondono i veri tesori, qui infatti si respira il carattere medievale del borgo, vi basterà passeggiare per i vicoli fino a raggiungere la Passeggiata delle Bombarde.

Lungo i vicoli troverete anche tante botteghe artigiane, tra cui le botteghe dedicate alla tessitura e alla ceramica, è in questi luoghi che viene portata avanti questa antica arte.

Rocca Imperiale

Rocca Imperiale è un borgo piccolo e delizioso, profumato come i limoni che crescono in quella zona, è infatti chiamato “il paese dei limoni” e non solo per le coltivazioni, anche sulle facciate di case e negozi troverete dipinti questi profumati agrumi.

Oltre a girare per le vie del borgo, non perdetevi il castello di Federico II di Svevia da cui si può godere un panorama pazzesco e la Chiesa Madre S.M. Assunta.

Guardia Piemontese

Posto sulla Riviera dei Cedri in provincia di Cosenza, Guardia Piemontese è un luogo senza tempo, l’unico posto del Sud dove si parla il Guardiolo (o Occitano) e vi si conserva la cultura. Il Guardiolo è una delle 3 importanti lingue della Calabria insieme all’albanese al grecanico, tre lingue diverse per tre culture diverse che in questa terra trovano la loro fusione.

Passeggiate per le silenziose vie del centro storico, tra i luoghi costruiti dai valdesi, visitate il museo a loro dedicato e poi tuffatevi nell’arte tessile del borgo, visitando il laboratorio tessile per scoprire l’antico abito guardiolo.

abito tradizionale di guardia piemontese
Foto di Laura Cipolla

Avete segnato tutti questi borghi della Calabria? Un vero tuffo nelle tradizioni del passato che in questi borghi calabresi continuano ad essere raccontante e portate avanti, tra storia, profumi e colori, l’itinerario perfetto da percorrere in autunno!

Vi aspettiamo sulla mappa interattiva di Blogger Advisor per pianificare i vostri viaggi autunnali