Natale in Italia: 8 mete insolite dove passare il periodo più allegro dell’anno

Natale in Italia: 8 mete insolite dove passare il periodo più allegro dell’anno

Natale in Italia: 8 mete insolite dove passare il periodo più allegro dell’anno

A costo di proporre un cliché, l’atmosfera natalizia è davvero magica, le città portano il loro abito migliore, fatto di luci colorate e addobbi rossi e tutto sembra più colorato anche con il cielo nuvoloso!

Passare il Natale in Italia tra gite e weekend fuori porta significa vivere le città in modo diverso e lasciarsi sorprendere da quegli scorci carichi di colori e luci che ci fanno tornare un pizzico bambini.

Per l’occasione e per augurarvi Buon Natale, tutti noi del team di Blogger Advisor vogliamo proporvi alcune mete insolite dove passare il Natale in Italia, mete meno usuali e meno note, al di là dei classici mercatini e della neve ma altrettanto caratteristici e colmi di magia.

Mete insolite dove passare il Natale in Italia

Natale in Italia: Cuneo
Foto di A Million Travels

Natale a Cuneo

Iniziamo la scoperta delle mete natalizie insolite con A Million Travels che ci portano a Cuneo è un gioiellino incastonato tra le Alpi del sud-ovest del Piemonte, meta ambita per intenditori d’arte e di gastronomia locale.

Con i suoi 8 km di portici, Cuneo rappresenta la destinazione perfetta per una passeggiata ammirando le vetrine di botteghe artigianali e concedendosi qualche tappa nei tanti caffè e ristoranti rinomati della città. La piazza centrale, Piazza Galimberti, è considerata il salotto della città e offre uno scorcio unico sulle montagne che circoscrivono Cuneo. 

Dopo l’importante opera di riqualificazione del centro storico, si affacciano su via Roma facciate originali e cicli di affreschi che guidano il visitatore in un vero e proprio viaggio nel tempo attraverso le varie epoche storiche e artistiche.

Dalla città si diramano numerose vallate, ognuna unica nel suo genere, che offrono attività per ogni viaggiatore: passeggiate nei boschi, escursioni in montagna, terme naturali, comprensori sciistici, percorsi artistici.

Due passi tra i vigneti, con degustazione di vini e prodotti tipici, tra le scenografiche colline delle Langhe, patrimonio dell’UNESCO, completano il quadro di un weekend perfetto alla scoperta del Piemonte occidentale.

Natale a Borghetto sul Mincio

Claudia e Mattina di 2 Cuori in Viaggio ci fanno sognare con l’atmosfera dei piccoli borghi.
Da poco ne abbiamo visto uno che si trova nelle Colline Moreniche del Basso Garda.

Borghetto sul Mincio un piccolo insieme di case adagiate sul fiume inserito da qualche anno tra i borghi più belli d’Italia.
Si può passeggiare tra le fortificazioni medievali, le stradine e gli antichi mulini a ruota, una vera e propria passeggiata in un’altra epoca.
Per avere una vista completa sul borgo vi consigliamo di ammirarlo dal ponte romano, vista meravigliosa, che diventa unica al tramonto.

La sera quando il borgo si specchia sulle acque del Mincio l’atmosfera diventa ancora più magica e fiabesca.
Ideale fermarsi per un’aperitivo con sottofondo lo scroscio delle acque in uno dei locali che vi ospiteranno su una terrazza sul fiume.

Assaggiate il “nodo d’amore” tipico tortellino della zona e programmate una passeggiata sulla ciclabile che da Mantova porta al Lago di Garda.
Se durante l’anno Borghetto sul Mincio è già un posto meraviglioso da visitare, a Natale l’atmosfera ve ne farà perdutamente innamorare.

Natale in Italia: Borghetto sul Mincio
Foto di 2 cuori in viaggio
Natale in Italia:  Parma
Foto di Travel On Art

Natale a Parma

Vi è mai venuto in mente di trascorrere il Natale a Parma?

Sissi ci fa scoprire questa stupenda cittadina emiliana, perfetta per festeggiare il Natale in Italia.
Parma è una delle più belle città d’arte d’Italia e, durante il periodo natalizio, si riempie di luci, colori, concerti, spettacoli, incontri letterari, mostre, aperture straordinarie e laboratori per bambini.

Un’atmosfera parigina si respira nel centro storico con le sue eleganti vetrine addobbate, la neve imbianca i tetti e melodie natalizie risuonano per le vie. In Piazza Garibaldi,
un grande albero di natale troneggia per tutto il periodo festivo mentre il Palazzo del Governatore dalle forme barocche – neoclassiche fa da sfondo.

Una storica giostra ottocentesca in Piazza Matteotti crea un’atmosfera festosa ed allegra. Ogni giro è accompagnato dal suono degli
organi da fiera, tipici dell’epoca, e dalle voci gioiose dei bambini che si divertono spensierati. Per concludere, non possono mancare i mercatini come quello “Come una volta” mercato della biodiversità o quello dei “Mercatini di
Natale” in Piazza Ghiaia con tanto di alpini che ti offrono il vin brûlé all’ingresso.

Natale a Treviso

Siete mai stati a Treviso per Natale?

Sara di Cappellacci a Merenda ci porta alla scoperta della patria del Tiramisù!

Treviso l’ho assaporata con curiosità, una cittadina davvero stupenda, visitata per caso in occasione di una mostra.

Una cittadina davvero caratteristica, perfetta per una gita natalizia. Il centro storico è segnato da numerosi canali che ricordano un pochino Venezia.

Il modo migliore per visitarla è perdersi per le sue viuzze del centro storico in cerca degli scorci più caratteristiche. Solo così potete scoprire il mercato del pesce, posto su una piccola isola il luogo perfetto per vivere la tradizione locale. Nelle vicinanze ci sono ancora diverse ruote di mulini e la magia dei palazzi storici che si specchiano sull’acqua è incredibile!

Il canale dei Buranelli è tra gli scorci più suggestivi della cittadina, ma non dimenticate di fermarvi a gustare anche le sue prelibatezze, è proprio qui che il Tiramisù ha preso il suo nome attuale.

Ma no dimenticate anche la famosa Casatella trevigiana DOP , il radicchio e i suoi salumi, insomma, è il posto perfetto per i buongustai!

Natale in Italia: Treviso
Foto di Cappellacci a Merenda
Natale in Italia: Val D'Orcia
Foto di Rotolandoperilmondo

Natale in Val d’Orcia

Cipressi, distese infinite, luoghi iconici e borghi storici, i ragazzi di Rotolandoperilmondo ci portano alla scoperta della Val d’Orcia un luogo unico al mondo da visitare tutto l’anno, perché non considerarla anche per festeggiare il Natale in Italia?

Ovviamente il periodo migliore per visitare questa zona è la primavera però, d’altro canto, è presa d’assalto da turisti di tutto il mondo.

E perchè non “rischiare” di visitarla d’inverno?! Personalmente, l’abbiamo esplorata ad inizio gennaio accompagnati da giornate di sole stupende con temperature molto gradevoli! Però, si sa, il meteo è sempre un terno al lotto!

I vantaggi di visitare la Val d’Orcia in inverno sono pochi ma fondamentali: ci sono pochi turisti, i borghi sono tutti addobbati per il Natale e la natura è tutta per voi.

Godetevi i paesaggi che solo la Val d’Orcia sa regalare!

Natale a Tarquinia

Il nostro super social media manager Flavio ci porta invece a Tarquinia, un borgo del Lazio nella provincia di Viterbo.

È nota in tutta Italia per le sue origini etrusche e per la Necropoli con le tombe affrescate, Patrimonio dell’Umanità Unesco: una testimonianza delle tecniche di pittura e della vita quotidiana del popolo etrusco, che rivive nelle colorate scene raffigurate lungo le pareti.

Sotto le festività Natalizie cambia totalmente veste e si trasforma nella rappresentazione della Natività in un vero e proprio spettacolo, attraverso il quale la Palestina di 2000 anni fa prende vita nell’antica città etrusca.

Un evento che richiede tre lunghi mesi di lavoro con centinaia di volontari impegnati negli allestimenti e nelle scenografie, per mettere in scena un vero e proprio spettacolo teatrale.

Come di consueto, per il presepe vivente un ruolo centrale sarà ricoperto dalle oltre 300 comparse protagoniste della rappresentazione: figuranti in costume, guardie romane, soldati, fornai, fabbri e pastori, saranno al centro di scene dialogate che renderanno l’evento ancora più intenso e coinvolgente.

Natale in Italia:  Tarquinia
Foto di DrittixDritto
Natale in Italia:  Calcata
Foto di Italy You Don’t Expect

Natale a Calcata

Per una gita fuori porta per trascorrere il Natale in Italia, i mitici Italy You Don’t Expect consigliano il piccolo borgo di Calcata, visitato lo scorso anno proprio nel periodo natalizio.

Ci troviamo nel Lazio, nella cosiddetta Tuscia viterbese, a meno di un’ora di auto dalla capitale.
Nella nostra visita abbiamo trovato la piazzetta principale decorata con addobbi natalizi e popolata da diversi pupazzi di cartapesta facenti parte del Presepe a Dimensione Umana, opera dell’artista Marina Petroni. Gli artisti infatti sono coloro che animano e danno vita al borgo, ricco di botteghe artigianali e laboratori creativi.

Per apprezzare al meglio il piccolo paese, ti suggeriamo di curiosare tra i suoi vicoli alla ricerca di scorci suggestivi e instagrammabili. In molti punti potrai ammirare delle bellissime viste panoramiche sulla Valle del Treja.

Calcata è noto per essere anche il borgo dei gatti e delle streghe: il perché del primo nome è facile da immaginare, per il secondo invece esiste una spiegazione più fantasiosa. Nelle notti con forte vento, gli stretti vicoli sembrano quasi “cantare” tanto che gli abitanti del posto attribuivano il canto alla presenza delle streghe!

Natale ad Altamura

Se state pensando ad una meta alternativa per assaporare l’atmosfera natalizia e che vada oltre  le classiche destinazioni, ci pensano Nati e Nico di Todomundoebom che ci portano ad Altamura.

Noi  abbiamo fatto tappa in questa cittadella, di ritorno da Matera, proprio in concomitanza delle  feste natalizie.

Posizionata nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Altamura vi conquisterà con il  suo centro storico ricco di architettura e con gli affascinanti e misteriosi ritrovamenti risalenti  all’epoca preistorica.  

Noi abbiamo passeggiato, tra viette di ciottoli bianchi, lucine e addobbi. Il centro storico di  Altamura è senza dubbio il fulcro di Altamura e percorrendo la via principale del paese  arriverete subito alla Cattedrale di Altamura, simbolo storico e religioso della città. La chiesa  oltre ad essere ricca di particolari e decorazioni, al suo interno, custodisce il Presepe in Pietra.  

Per assaporare l’atmosfera di Altamura perdetevi per le sue viuzze caratteristiche, doe  incontrerete i Claustri.


I claustri sono dei piccoli cortili chiusi davanti alle case e che si vanno ad  aprire sulle vie principali del centro storico. Girando per le strette vie di Altamura, ne troverete  davvero tantissimi che cattureranno la vostra attenzione e con dettagli davvero particolari.  

Infine, Altamura è famosa per il suo pane che ha ormai ha una tradizione secolare. Non so se lo  sapete, ma questo pane è stato il primo pane ad ottenere la certificazione del marchio DOP,  motivo di vero orgoglio per questa città e per i suoi abitanti.

La pagnotta tradizionale si presenta  con una forma piuttosto grande, la mollica è gialla e morbida e la crosta molto croccante, per  non parlare del profumo che lasciamo giudicare a voi una volta che sarete in giro per la città.  Ovvio è, che non potete lasciare Altamura senza comprare almeno una pagnotta!

Natale in Italia: Altamura
Foto di Todomundoebom

Quale tra queste destinazioni vi ispira di più per passare il Natale in Italia?
Tutto il team di Blogger Advisor vi augura un felice Natale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *